dolce vita: Москвичка в Милане (anna_chertkova) wrote,
dolce vita: Москвичка в Милане
anna_chertkova

Grazie a "Grazia" i russi sono sempre più cattivi e stupidi

Sono stanca morta del fatto che i russi vengano sempre presi in giro ... eh sti russi.. cattivi... agressivi... violenti.. adesso pure una rivista di moda ci pittura così. Faccio riferimento ad una editoriale di Grazia dove la redattrice viene fuori con questo passaggio: "... Insomma, la British petroleum, disperata, si è ridotta a chiedere consigli su internet praticamente a chiunque abbia uno straccio di idea. La fiera del dilettante... se non facesse piangere, effitivamente farebbe ridere. I russi non se lo sono fatti dire due volte e hanno risposto dalle pagine dela Pravda: la soluzione l'abbiamo noi, peraltro già sperimentata in altre occasioni (preferiamo non sapere quali...). Basta organizzare una serie di esplosioni nucleari controllate (?!): per favore, diteci subito controllate da chi... "
Ecco la mia risposta, stavolta non ce l'ho fatta a stare zitta:

Gentile Dott.ssa Montanari,

Ho letto con (non molto) piacere il Suo editoriale dell'edizione 21 del 24/5/2010 in cui Lei commenta, tra le altre cose, l'articolo apparso sul giornale russo Pravda. Innanzitutto, Le segnalo che questo giornale non è la Pravda (ce n’è addirittura una versione italiana http://italia.pravda.ru/), ma bensì la Komsomolskaya Pravda (http://www.kp.ru/) che riporta l’articolo a cui Lei fa riferimento; da una giornalista del Suo calibro nonché direttrice di una rivista famosa e letta in tutto il mondo mi sarei aspettata che verificasse la fonte di informazioni.

Ecco il link http://komi.kp.ru/daily/24482/640124/ in russo ed uno in italiano apparso sul Corriere che riporta l’esperienza sovietica nell’utilizzo pacifico dell’energia atomica nel chiudere “fontane ben peggiori” di quella verificatasi a largo delle coste americane senza distorcere i fatti: http://www.corriere.it/esteri/10_maggio_12/petrolio-atomica-russia_39a4ea76-5db9-11df-8e28-00144f02aabe.shtml.


Poi, Lei si permette di giudicare e, mi sembra di aver capito, esprimere dubbi sul fatto che le esplosioni atomiche possano essere controllate. Con tutto il rispetto, Lei non mi risulta essere un ingegnere atomico per poterlo commentare. E, tra l’altro, l’articolo a cui Lei fa riferimento cita anche i fatti relativi con dati precisi (luogo, data, potenza della bomba stessa) sulle esplosioni simili fatte in Unione Sovietica in occasione di incendi durante perforazioni per l’estrazione del gas.


Infine, Le vorrei segnalare che l’articolo a cui Lei fa riferimento è stato scritto da un certo Vladimir Lagovskiy che è, guarda caso, il redattore della sezione scientifica del giornale.


In sintesi, dal Suo articolo si capisce una sostanziale presa in giro dei russi cosa che, da lettrice di Grazia quale sono, non mi sarei mai aspettata, soprattutto se l’ironia deriva da una cattiva (o non) interpretazione delle informazioni disponibili. E mi dispiace ancora di più il fatto che Lei, essendo una giornalista seguita, offra alle Sue lettrici una visione distorta e probabilmente molto arbitraria dei fatti.


Cordialmente,


Anna Chertkova

Ecco... ditemi per piacere che ne pensate..
Grazie Graziella!
Tags: Россия глазами иностранца, кому на чужбине жить хорошо, моя Италия
Subscribe
  • Post a new comment

    Error

    Anonymous comments are disabled in this journal

    default userpic

    Your reply will be screened

    Your IP address will be recorded 

  • 9 comments